Diritto all'Oblio
Tel. + 39 06 39754846


Diritto all'oblio Cancelliamo i dati indesiderati
Richiedi informazioni o chiama 06 39754846

Pubblicato da Redazione il 19 Marzo 2021

Cancellare Notizie da Google Senza il Nome nelle Ricerche

Come funziona il diritto all’oblio senza il nome dell’interessato? È possibile appellarsi al diritto all’oblio per cancellare una notizia anche quando al loro interno non sono espressamente riportati il nostro nome e cognome? In questo articolo andremo ad analizzare un caso in cui è avvenuto qualcosa di simile.

Diritto all’oblio, cos’è

Abbiamo spesso sentito parlare di diritto all’oblio, ovvero la possibilità di richiedere la cancellazione di alcune notizie nel web che possano in qualche modo andare a minacciare la nostra web reputation o che rappresentano una violazione della nostra privacy, perché magari i nostri dati personali sono stati divulgati da altre persone senza il nostro consenso. Non sono comuni i casi di fughe di dati dove del materiale compromettente viene rilasciato sul web andando a creare dei veri e propri scandali per i loro protagonisti. Ma cosa accade quando vogliamo appellarci a questo diritto per una notizia che non contiene espressamente il nostro nome e cognome? Andiamo a scoprirlo nella seconda parte dell’articolo.

Diritto all’oblio per notizie che non riportano il nome dell’interessato

Dibattuta, quindi, la possibilità di appellarsi a questo diritto quando non ci sono notizie su internet contenenti dei dati personali direttamente riconducibili alla persona, come ad esempio un nome e un cognome, ma si possa comunque risalire a questa persona andando a esaminare la news nel dettaglio. Per parlare di questo argomento dobbiamo prendere in considerazione quanto è accaduto nel famoso caso chiamato “Google Spain”. In questa circostanza è stata fatta richiesta di rimuovere da Google una URL che andava a creare un danno enorme alla web reputation dell’interessato andando di fatto a dargli lo status di pregiudicato. Questa URL permetteva di visualizzare una notizia ormai obsoleta riguardo un rinvio a giudizio, concluso però con un’assoluzione tramite una sentenza definitiva. Il protagonista della notizia ha provato più di una volta di far rimuovere questo URL senza però riuscire nella sua impresa. 

La particolarità del caso sta però nel fatto che la notizia in questione collegata all’URL compare non inserendo il nome o il cognome del protagonista della news ma il suo ruolo all’interno della cooperativa, della quale era il presidente. Per Google però non è possibile prendere in considerazione la cancellazione di questo URL, in quanto non è possibile visualizzarlo inserendo il nome e il cognome della persona interessata all’interno della barra di ricerca. Tuttavia, il protagonista della news ha deciso di rivolgersi ad un Garante, il quale ha richiesto nuovamente la rimozione dell’URL basandosi sul principio del regolamento europeo per il quale, per dato personale, si intende ogni informazione che renda una persona fisica identificabile. Basterebbe quindi, secondo il garante, essere identificabile attraverso una notizia che non riporta direttamente il proprio nome per poter richiedere la sua cancellazione in quanto va a identificare in maniera certa la persona, potendo basarsi sul suo ruolo all’interno della cooperativa.

#cancellare link da google#eliminare il proprio nome da google#rimozione google